Il Gres porcellanato spessore 3mm

Il Gres porcellanato spessore 3mm
Il Gres porcellanato spessore 3mm
Il Gres porcellanato spessore 3mm
Il Gres porcellanato spessore 3mm

La gamma di lastre in gres porcellanato sottile di altissima qualità è formata da pavimenti sovrapponibili con soltanto 3 mm di lastra a cui si aggiunge come rinforzo una rete in fibra di vetro 0,5 mm di spessore.

Le lastre sono disponibili in svariati formati, con un'ampia gamma di colori e finiture

Il gres porcellanato sottile abbina alle caratteristiche tecniche proprie di questo materiale i vantaggi offerti dal suo ridotto spessore, quali la leggerezza e la facilità di trasporto e movimentazione, che fanno di re-stile un pavimento in gres porcellanato dallo spessore ridotto (3mm) ideale per le ristrutturazioni: oltre che sui nuovi massetti, re-stile può essere posato su pavimenti e rivestimenti esistenti, senza la necessità di demolire.

Questi i principali vantaggi delle lastre in porcellanato a spessore sottile:

- è ideale per la sovrapposizione e la ristrutturazione di un pavimento senza demolirlo

- minimizza i tempi e i disagi della ristrutturazione: niente detriti, niente polvere

- è leggero e facilmente trasportabile (ad es. per piani alti senza ascensore, centri storici a difficile accesso)

- essendo un pavimento sovrapponibile,evita i costi di rimozione e smaltimento dei materiali esistenti

- è facile da pulire e non richiede particolare manutenzione

 

La posa in sovrapposizione ad un pavimento pre-esistente delle lastre da 3mm non è complicata, richiede soltanto alcuni accorgimenti:

 

Prima della posa del pavimento in gres 3mm:


- Accertarsi che il pavimento da sovrapporre esistente sia asciutto, pulito, ancorato al fondo e senza parti asportabili

- Controllare la planarità con una staggia di alluminio di almeno 2 metri di lunghezza

- Pulire il pavimento esistente con uno sgrassante

- Per migliorare l'aderenza può rendersi necessario l'utilizzo di un primer 

 

La posa del pavimento in gres 3mm


- Prima della spalmatura del collante è consigliabile tracciare l'area di lavoro

- per evitare bolle d'aria è indispensabile effettuare la doppia spalmatura del collante sia sulle lastre 3mm che sul pavimento da ricoprire

- stendere il collante in modo uniforme su tutta la superficie della lastra e del pavimento

- si consiglia l'utilizzo di spatole a denti di 3mm sulla lastra e a denti di 6-9mm sul fondo

- stendere il collante solo sulla superficie interessata per evitare la formazione di pellicole antiaderenti

- la stesura del collante deve avere il medesimo orientamento sia sulla lastra che sul supporto per evitare la formazione di bolle d'aria che potrebbero indebolire le lastre; l'orientamento ideale è nella stessa direzione del lato corto della lastra

- appoggiare la lastra sul lato lungo e, mantenendola inclinata, posarla facendola scendere e aderire al fondo

- battere sulla superficie con una spatola gommata per evitare la formazione di vuoti e bolle d'aria

- eliminare gli eccessi di collante che fuoriescono in seguito alla battitura

- Inserire i distanziatori per creare la fuga desiderata

- è consigliabile l'uso di ventose per agevolare il corretto posizionamento della lastra

- la larghezza della fuga deve essere valutata in base alle dimensioni della lastra e dell'area da rivestire; nella posa di ambienti interni si consiglia tuttavia una fuga minima di 2mm;

- per completare la posa procedere con la stuccatura delle fughe

- durante le operazioni di posa è necessario rispettare tutti i giunti di dilatazione strutturali esistenti sul fondo

- in caso di superfici molto estese si consiglia di creare giunti di frazionamento di circa 8/10mm

- riempire i giunti di dilatazione utilizzando profili o prodotti specifici

- terminato il processo di posa, l'ambiente risulterà completamente rinnovato senza avere richiesto nessuna opera di demolizione.

 

 

E' possibile eseguire operazioni di taglio e forature sulle lastre da 3mm in modo estremamente semplice e pratico utilizzando utensili a secco o ad acqua per la lavorazione del vetro o del gres porcellanato.

Alcuni consigli su taglio e foratura del gres sottile:
- per fori con diametro massimo di 8-10mm utilizzare punte da vetro o gres porcellanato montate su trapani elettrici

- per fori di diametro superiore a 8-10mm utilizzare frese a tazza diamantate montate su trapani o flessibili

- una volta forate le lastre andranno movimentate e posate con maggiore cautela

- per aperture interne alla lastra utilizzare smerigliatrici con dischi diamantati a fascia continua

- il gres porcellanato sottile può essere tagliato utilizzando tagliavetro, tagliapiastrelle, smerigliatrici o tagliatrici a disco

- per tagli a L è consigliato, prima del taglio con smerigliatrice, eseguire i fori ai vertici dell'apertura da realizzare

- per tagli lineari incidere la lastra con un tagliavetro esercitando una pressione continua e senza mai staccare la lama dall'asse d'incisione

- premere sui bordi la superficie incisa per agevolare la frattura della lastra

- completare il taglio incidendo la rete in fibra di vetro con un cutter

- per una corretta finitura levigare i bordi con una spugna diamantata